“We’re all mad here.”

cappellaio2

Adoro il linguaggio, in tutte le sue forme, soprattutto nei modi di dire. Chi trova un amico trova un tesoro, per esempio, è verissima. Perché non c’è niente da fare, l’amicizia è la vera rappresentazione dell’esserCi nel mondo: non importa quanto tu possa essere un coglione, un amico ti guarda con comprensione e ti offre da bere, ogni volta. Storia vera. Per fortuna. Io che non ho mai raggiunto neanche la sufficienza scarsa in materie come  fidanzamento o relazione, in amicizia vado fortissimo: ho preso sempre Lodevole con la firma, come si faceva ai miei tempi dalle suore. Si, sono stata dalle suore. Si, avevano tutte i baffi ed erano tutte sposate con Dio. Si, Dio deve essere di bocca buona. Le cose sono molto peggiorate su quel lato ultimamente: non si trovano più tanti uomini che ti prendono su senza ceretta, anzi, il mondo è talmente tanto andato avanti che adesso sono gli uomini a dirti dove trovare una brava estetista. Storia vera anche questa. Purtroppo.

 Uscendo a farmi offrire da bere in seguito all’ennesimo giro di coglionite acuta, dopo un anno di pace, sono stata così brava da trovare in un locale a caso, a svariati kilometri da casa, qualcuno che potesse interessarmi. C’è da dire che io, che da bambina  ho sempre preferito Alice a Cenerentola, dato un gruppo casuale di uomini in un pub, ho la carica attrattiva adatta per il Leprotto Bisestile o il  Cappellaio Matto, quando non  per i Brucaliffi… sono una generosa, i principi azzurri li lascio alle altre che credono alle favole, quelle tipo contratto a tempo indeterminato, casa di proprietà e vacanze al club Med in Egitto. Come mai non miglioro con l’età come il vino? Diventerò aceto? A questo modo di dire non ho mai creduto, e poi ci sono degli aceti molto pregiati.  Disse la volpe all’uva. Ma per fortuna ogni volta che sono in giro con gli amici che adoro, so che posso contare su di loro, saranno il bastone della mia vecchiaia quando alla fine realizzerò di essere diventata come Venezia:  è bella, ma non ci vivrei.

Advertisements

One thought on ““We’re all mad here.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...